Home arrow La Scuola arrow Azienda Agraria

e-learnig
e-learning Istituto "Calvi"
 
Contrattazione
Contrattazione integrativa d'Istituto
 
Piano di evacuazione
Piano di evacuazione
YouTube
Il Canale YouTube Istituto Calvi
Disposizioni disciplinari

SCARICA PDF

 

Albo d'oro
Albo d'oro dell'Istituto Calvi
SITO 50° anniversario

sito 50° anniversario Istituto Calvi

 

Foto anniversario
Foto anniversario
 
Visita il Blog
Blog classe terza B
 
Posta certificata

 

Posta certificata

 

 

Menu principale
Home
Info Point
Dove Siamo
Contattaci
Cerca
Eventi
Questionario studenti
Piani di Studio
Corso Agrario
Corso Geometri
Risorse
Registro on-line
E-learning
SOS Bullismo
Tua E-mail
Links
Download
Area riservata
Area Utenti





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Utenti del Portale
2312 registrati
0 oggi
0 questa settimana
155 questo mese
Ultimo: egovoni
Shinystat
Azienda Agraria PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
domenica 29 ottobre 2006
L’azienda agraria dell’Istituto ha la seguente  superficie:
Descrizione Ha
Superficie totale aziendale 22.96.69
Superficie agricola utilizzata SAU 15.55.61
Superficie progetto agroambientale   2.69.14
Aree edifici (Istituto e Liceo)   3.25.27
Aree verdi e sportive   1.44.67
   

  La superficie agricola utilizzata è stata così suddivisa per l’annata agraria 2004/2005.

Colture SAU Ha
Frumento 2.31.59
Mais 4.25.47
Soia 3.15.44
Pero in produzione 3.10.17
Pero in allevamento 1.96.50
Vite 0.39.44
Campo catalogo 0.37.00

Tra le esperienze in atto meritano di essere citate:

  1. La collaborazione con il CRPV di Cesena per la gestione di un pereto sperimentale dove sono a confronto diverse varietà tolleranti al Colpo  di fuoco batterico.

  2. La collaborazione con il Consorzio fitosanitario di Modena per la messa a punto della tecnica della confusione sessuale come metodo di lotta alla Carpocapsa  del melo e alla Cydia molesta. Sono allo studio i risultati dei dispenser.

  3. La collaborazione con l’Italfrutta di San Felice sul Panaro per la verifica dei portinnesti cotogni BA29, BaA29 con intermedio Butirra H., EMA, EMC, associati alla varietà Abate F.

 

 Foto satellitare (l'area rossa corrisponde all'azienda agraria dell'Istituto Calvi)








L'azienda vista dalla scuola

L'azienda con strumenti metereologici



 La serra riscaldata


Il carro per la raccolta frutta





veduta aerea dell'Istituto e di parte dell'azienda

 

La confusione sessuale è un metodo di difesa "biologico", che consiste nell'impedire l'accoppiamento tra gli insetti e, di conseguenza, la nascita e sviluppo di nuove larve dannose alla produzione. Collocando nel frutteto degli specifici diffusori (detti anche "dispenser") che rilasciano un attrattivo sessuale simile a quello naturale (feromone) della femmina, si raggiunge lo scopo di "confondere" il maschio, che così non riesce più a trovare la femmina ed accoppiarsi.

Le aziende che hanno applicato questo metodo hanno potuto ridurre il numero dei trattamenti (mediamente del 30%) e soprattutto hanno potuto sospendere i trattamenti insetticidi anticipatamente rispetto all’epoca della raccolta (in qualche caso già a partire da giugno) con apprezzabili vantaggi anche sul piano del riequilibrio agro-ecologico (minori attacchi di psilla) e dell’ottenimento di produzioni più rispondenti alle esigenze di mercato (assenza di residui).

La tecnica è, inoltre, spesso risolutiva in caso di attacchi di Cidia molesta in prossimità della raccolta su cultivar tardive (es. Abate), quando l'applicazione di insetticidi chimici risulta poco efficace e difficilmente rispettosa dei tempi di carenza.

Questo metodo si sta sempre più spesso diffondendo, anche, come punto di riferimento delle "strategie anti-resistenza" contro la Carpocapsa ossia come mezzo di supporto ai trattamenti insetticidi nei casi in cui il controllo del fitofago risulti difficoltoso con le strategie di difesa tradizionali. Purtroppo queste situazioni sono in incremento e nella corrente annata si sono evidenziate anche a causa delle condizioni climatiche (temperature elevate) che hanno ridotto l’efficacia dei mezzi di difesa. In questi casi l’introduzione della confusione sessuale e di insetticidi con modalità d’azione alternativa (es. virus della granulosi) a quelli tradizionali sembrano garantire, nella maggior parte dei casi, risultati soddisfacenti.

INTEGRAZIONE CON I TRATTAMENTI INSETTICIDI

L'integrazione della confusione sessuale con trattamenti insetticidi è consigliabile per il pieno successo del metodo. L'epoca ed il numero di trattamenti varia da situazione a situazione e va concordato con il tecnico dell'azienda. In linea generale è bene effettuare i principali interventi previsti per la prima generazione di Carpocapsa. I trattamenti successivi vanno applicati sono in casi eccezionali o se nella scorsa annata si erano verificati elevati danni in raccolta. Per i tempi corretti degli interventi (le trappole sessuali generalmente non catturano) occorre fare riferimento alle informazioni dei modelli previsionali di volo degli insetti diramate dal Consorzio Fitosanitario di Modena anche attraverso il Bollettino di Produzione Integrata.

 

Commenti

Non ci sono ancora commenti a questo articolo - Se vuoi aggiungerne uno puoi completare il form qui sotto...


Pagina 1 di 0 ( 0 Commenti )
©2005 MosCom

Aggiungi i tuoi commenti a questo articolo...

Nome (obbligatorio)

Indirizzo E-Mail (obbligatorio)
In tuo indirizzo E-mail non verrą visualizzato sul sito ma solo all' amministratore
Commento

 
© 2012 Istituto d'Istruzione Superiore "Ignazio Calvi": Agrario e Geometra
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.